Visit Gallura

Scopri la Gallura con noi...


Presto nei migliori hotel del Nord Sardegna!

 

Per chi desidera entrare in contatto con la parte più selvaggia delle isole dell’Arcipelago di La Maddalena. A disposizione tanti percorsi hiking per conoscere da un punto di vista del tutto nuovo queste isole.

Caprera, La Maddalena, Spargi e tante altri meravigliosi percorsi accompagnati da una Guida Ambientale Escursionistica.

Camminare come modo per conoscere, per ammirare lasciandosi trasportare dai profumi inconfondibili della magica Sardegna.

  

 

 1. Sentiero La Trinita - Bassa Trinita - Cala Majore - Cala d’Inferno (Isola di La Maddalena)

Partendo dalla chiesetta della Trinita si inizia il sentiero che costeggia alcuni resti delle casette corse, prime abitazione dell’isola. Dopo pochi metri ci si trova al di sotto della Batteria della Trinita, primo trinceramento militare dell’isola risalente al 1767. Il percorso procede fino a raggiungere una delle più belle spiagge dell’isola, caratterizzata da un importante sistema dunale: Bassa Trinita. Si prosegue con un trekking costiero attraversando piccole spiagge e passando sugli scogli fino a raggiungere la località di Cala d’Inferno. Il percorso ad anello termina risalendo la collina che ci riporta alla chiesetta della Trinita.

2. Sentiero per la fortificazione di Candeo – Punta Crucitta – Cala Napoletana (Isola di Caprera)

 L'itinerario si snoda lungo una mulattiera a tornanti, che scende fino al mare, solcando l'aromatica macchia mediterranea. Terminato il sentiero principale, si prosegue con la visita della fortificazione di Candeo, suggestiva batteria militare antinave, costruita nei primi decenni del novecento ed armata dalla Marina nella 2^ guerra mondiale. Si prosegue per raggiungere prima la località di Punta Crucitta ed in seguito la meravigliosa insenatura di Cala Napoletana, una delle spiagge più belle di tutto l’arcipelago. Il percorso permette di ammirare lo splendido panorama che caratterizza il versante nord-est di Caprera, e nelle giornate più terse ci permette di apprezzare anche il sud della Corsica. Il percorso ad anello si conclude ai piedi del forte Arbuticci. 

3. Sentiero da Cala Ferrigno a Punta Banditi (Isola di Spargi)

Dopo avere raggiunto l’incontaminata e disabitata isola di Spargi con un gommone, iniziamo il percorso lasciandoci alle spalle la spiaggia di Cala Ferrigno. Da qui ci spostiamo verso Punta Banditi caratterizzata da enormi formazioni rocciose e profondi tafoni. Raggiunta la sommità possiamo ammirare uno splendido panorama su alcuni dei più bei panorami di tutto l’arcipelago. Si rientra percorrendo il sentiero a ritroso e ci si ferma a visitare la splendida batteria militare di Petragliaccio.

4. Sentiero da Stagnali - Cala Portese – Punta Rossa (Isola di Caprera) 

L'itinerario ha inizio presso il caratterstico borgo di Stagnali. Da qui si sale verso l’imboccatura del sentiero che si snoda attarverso la bassa vegetazione tipica della macchia mediterranea, fino alla spiaggia di ciottoli di Cala del Turco Morto. Si prosegue quindi fino all’ampia spiaggia bianca di Cala Portese, conosciuta come "I due mari", ubicata a sud-est dell'isola di Caprera. Dalla spiaggia ci si dirige in direzione sud, fino a raggiungere la batteria militare di Punta Rossa, nella porzione meridionale estrema dell’isola. Da questo punto il cammino prosegue verso la spiaggia di Cala Andreani (“Il Relitto”) per intersercare un piccolo sentiero che ci permette di raggiungere nuovamente la spiaggia di Cala Portese. Qui l'itinerario su sentiero si conclude: si può fare rientro al punto di partenza ritornando sui propri passi, oppure si può optare per chiudere l'itinerario ad anello, percorrendo l'arteria asfaltata che costeggia la baia di Porto Palma e arriva al parcheggio di Stagnali.

5. Sentiero dal borgo di Stagnali – Cala Serena – Cala Caprarese (Isola di Caprera)

Il sentiero ci permette di scoprire il lato Ovest dell’isola: iniziamo dal caratteristico borgo di Stagnali per proseguire attraverso le pinete di Caprera. Dopo un breve tratto asfaltato, raggiungiamo il sentiero che ci conduce attraverso piccole spiagge fino alla bellissima Cala Serena. Proseguiamo quindi attraversando Pian delle Spugne, una delle zone più selvagge dell’isola, dove si ha spesso la possibilità di avvistare i branchi di capre selvatiche che abitano questa zona. Continuiamo fino a raggiungere la spiaggia di Cala Caprarese, caratterizzata oltre che dalla bellezza dei suoi fondali, anche dai resti di un’antica cava di granito di epoca romana. Si rientra percorrendo il sentiero a ritroso. 

I percorsi sono variabili e prevedono tragitti su mulattiere, su sentieri ampi e di facile percorrenza, oppure su sentieri stretti e nel mezzo della macchia mediterranea. Alcuni percorsi prevedono brevi tratti su fondo asfaltato, mentre altri prevedono fuori pista lungo la costa. Tutti i sentieri prevedono di toccare una o più spiagge: a seconda del periodo dell’anno si possono inserire soste bagno che si andranno a sommare al tempo di percorrenza già previsto. Si possono inoltre aggiungere soste per ammirare il panorama, fare fotografie o per un ristoratore pranzo al sacco (+/- 1 ora circa). Tutti i sentieri sono suscettibili di modifiche a seconda delle condizioni meteo – marine ed alle capacità del gruppo.

  

 

 

 

Progetto Impresa Donna - Sviluppo dell'imprenditorialità femminile POR 2007/2013

MEDITERRANEA ADVENTURE è un marchio ADVENTURE INSIDE di Vittoria Fresi – Italia – EU – via Regina Elena 54 Luogosanto OT – P.I. 02532580905

© Copyright 2014, all rights reserved AI – Italy – EU: Tutte le informazioni, i dati, i marchi, e le strutture editoriali pubblicate sono di proprietà esclusiva Adventure Inside– Italy – EU